linkedinPx

Un anno d’oro per il mercato borsistico: AIM Italia decolla

Un anno d’oro per il mercato borsistico: AIM Italia decolla

La fotografia del 2016 di AIM Italia parla chiaro: + 3.5 miliardi di euro di giro d’affari, 4 miliardi di capitalizzazione, 18 mila risorse impiegate, 83 società quotate, ricavi + 17%, Ebitda + 13% e dividendi + 15%.
In aggiunta a questo quadro in crescita positiva, nel primo semestre dell’anno le IPO (Initial Public Offering) sono state ben 11, rispetto alle 7 dello stesso periodo dell’anno precedente, per un capitale raccolto di oltre 560 milioni di euro.
In Italia, il mercato più dinamico, in termini di nuove quotazioni, è proprio l’AIM Italia, soprattutto grazie agli incentivi fiscali sui PIR (Piani Individuali di Risparmio), introdotti dal Governo lo scorso dicembre 2016.
L’identikit dell’azienda quotata sul mercato AIM Italia presenta mediamente ricavi pari a circa 42 milioni di euro e un Ebitda margin pari a circa il 16%.
Ma non è tutto rose e fiori: al mercato azionario servirebbe infatti un maggior approfondimento delle realtà aziendali cd. PMI che caratterizzano il tessuto imprenditoriale italiano, affinché il mercato possa offrire maggiori informazioni che migliorino la conoscenza del business model da parte degli investitori, generino una maggiore liquidità dei titoli e migliorino la formazione dei prezzi.
A questo proposito IRTop, in collaborazione con l’Osservatorio AIM Italia, intende fornire un contributo alle società e agli investitori, con una ricerca indipendente che si contraddistingua per l’AIM positioning della singola azienda, utilizzando come criteri di valutazione, oltre al DCF (Discounted Cash Flow), un algoritmo proprietario basato su quattro dimensioni di analisi legate ai dati di mercato, ai risultati finanziari e all’approccio alla sostenibilità e alla trasparenza.
Intanto, sull’onda di questo successo del mercato AIM Italia, anche in fenomeno Spac (Special Purpose Acquisition Company), si palesa sempre più a Piazza Affari con il debutto di SprintItaly e Glenalta.
Seconda una dichiarazione di Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana, “il 2017 dovrebbe essere uno dei 3 anni migliori della storia”.
Al momento i fatti sembrano dargli ragione, la prossima settimana è prevista una quotazione al giorno: Culti, Pharmanutra, Sit Group, Glenalta e Alfio Bardolla Training Group….
Se sei interessato al mercato AIM Italia scrivici, commenta o contattaci per condividere insieme l’argomento e magari valutare un’eventuale quotazione della tua PMI!

19 luglio 2017

numero-verde-mobile