linkedinPx

Quanto crescono quelle piccole

Quanto crescono quelle piccole

Dai processi ecosostenibili nella creazione di motori auto di Modelleria Brambilla ai biopolimeri brevettati totalmente degradabili di Bio-On, dai complessi software par la gestione della tesoreria aziendale di Piteco agli altrettanto elaborati (ma di più semplice comprensione, anche ai profani) vini della Masi agricola, produttrice di pregiati amaroni della Valpolicella. Fino agli incubatori di start-up, come Digital Magics o H-Farm. Sono solo alcune delle storie aziendali espresse dall’Aim, segmento specializzato sulle Pmi promosso da Borsa Italiana. L’ufficio studi di Milano Finanza ha calcolato che il settore ( i dati sono relativi a una sessantina di società industriali delle 74 quotate, quelle che hanno già pubblicato i bilanci 2015) ha registrato l’anno scorso un giro d’affari di 3,6 miliardi (2,77 miliardi nel 2014) e debiti netti per 497,71 milioni al 31 dicembre, in netto calo rispetto ai 767,15 milioni segnati al 30 giugno 2015. La capitalizzazione complessiva dell’Aim è oggi di 2,8 milioni di euro.

13 aprile 2016

numero-verde-mobile