Rapporto banca-impresa

Uniformare i linguaggi, comprendersi
e guardare agli stessi obiettivi.

Oggi banca e impresa parlano spesso due linguaggi completamente diversi. Come risolvere questo problema?

Unire le prospettive

La gestione delle relazioni fra banca e impresa, anche in termini di operazioni per l’accesso al credito, può risultare complessa per il fatto che la banca ha a disposizione per le proprie valutazioni soltanto i dati consuntivi, mentre l’imprenditore guarda alla sua azienda in termini prospettici: al futuro della propria attività.

Un linguaggio comune

Bisogna ovviare a questa discrasia rendendo omogenei i due linguaggi, con lo scopo di valorizzare la trasparenza nei rapporti fra la banca e l’impresa. Ciò permetterà alla banca di avere a disposizione le informazioni necessarie per eseguire una valutazione oggettiva e coerente dell’impresa, costruendo insieme un rapporto duraturo anche nel caso di turnover dei funzionari incaricati - e in considerazione che la banca deve valutare attentamente i rischi collegati agli impieghi delle proprie risorse.


Come possiamo aiutarvi?

Mettiamo a disposizione la nostra esperienza e la collaborazione con primari istituti di credito, per strutturare documenti completi di tutte le informazioni che più interessano alle banche. Sia per la richiesta di nuovo credito, sia per valorizzare i rapporti tra realtà bancaria e imprenditoriale.

Ecco alcune di queste attività.

  • Reporting trimestrale

  • Piano industriale quinquennale

  • Information memorandum